https://www.motusanimi.it/

ELEMENTI DI PSICO-ONCOLOGIA PER LA GESTIONE DELL’IMPATTO EMOTIVO DEL CANCRO SU: PAZIENTI, FAMILIARI ED EQUIPE CURANTE

15 Aprile 2024 - 1 Aprile 2025 49 Euro
Caricamento Eventi






RAZIONALE SCIENTIFICO

Oggi di cancro si può vivere e sempre più a lungo. Ma come può essere vissuta la vita da chi ha alle spalle una diagnosi di cancro?

Il cancro è una malattia che entra violentemente nella vita delle persone interrompendone bruscamente la continuità e colpendo tutte le dimensioni dell’esistenza: psicologica, fisica, umana, spirituale.  Durante le diverse fasi della malattia, il confronto con una diagnosi vissuta quasi sempre come una minaccia/sentenza di morte, aggiunto al peso fisico ed emotivo delle terapie oncologiche e dei trattamenti medici necessari che, oltre a comportare una profonda stanchezza che si ripercuote su molti aspetti del vivere, toccano la sfera dell’identità personale, possono scatenare livelli più o meno severi di distress psicologico.

Nello scenario attuale, in cui le cure oncologiche pongono al centro del percorso terapeutico la persona, l’interdisciplinarietà e l’integrazione multiprofessionale diventano un requisito indispensabile per l’attuazione di un sistema di cura che riconosca e sostenga la globalità dei bisogni del malato e della sua famiglia con l’obiettivo di migliorarne la Qualità della Vita, favorirne il miglior adattamento psicologico ed assicurargli un’assistenza globale, continua e coerente sulla base dei bisogni emersi. 

Tale approccio integra in maniera sinergica gli aspetti fisiologici e biologici del cancro a quelli psicologici, relazionali e sociali secondo i principi fandamentali della psiconcologia, disciplina a ponte tra l’oncologia e la psicologia/psichiatria il cui obiettivo èfornire un’assistenza olistica ai pazienti affetti da cancro e alle loro famiglie, assicurando che l’attenzione sia focalizzata tanto sul benessere psicologico quanto su quello fisico. La letteratura psico-oncologica, che si è spesa negli anni per valutare l’impatto del cancro sul benessere psicologico, ha evidenziato che la morbilità psichica specifica (con disturbi di ansia e depressione) e generale di sofferenza emozionale (come distress) conseguente alla diagnosi di cancro, riguarda circa il 40% delle persone e che tale sofferenza impatta negativamente sulla qualità della vita, sulla compliance alle cure

Sulla base di questo, è fondamentale che gli operatori sanitari impegnati nella cura e nell’assistenza del malato oncologico e della sua famiglia, acquisiscanocompetenze multidisciplinari e specialistiche, cliniche e di intervento,che permetteranno loro di:

imparare a riconoscere le fasi di elaborazione della malattia oncologica, necessarie alla gestione delle patologie oncologiche croniche, in modo da poter aiutare i pazienti a riconoscere e gestire le emozioni complesse scaturite dalla diagnosi, dal trattamento e dall’evoluzione della malattia, come paura, ansia, depressione e rabbia, oltrechè sostenerli nell’adattamento alla nuova realtà,

– Offrire supporto emotivo ai familiari e caregiver, aiutandoli a gestire lo stress e la fatica emotiva conseguenti alla malattia e sostenendoli nell’accettazione dei cambiamenti nella dinamica familiare e nei ruoli causati dalla malattia.

– conoscere le conseguenze psicologiche causate dalla malattia e gli aspetti che possono rendere l’esperienza del malato oncologico suscettibile alla comparsa di disturbi psicologici che possono inficiare il benessere e le sicurezze del malato e dei suoi familiari, oltrechè ostacolarne il percorso di cura. Ogni paziente ha bisogni, valori e credenze uniche; è necessario imparare a riconoscere i punti di forza e le debolezze di ciascun individuo e della sua famiglia in modo da poter personalizzare gli interventi cosicchè possano rispondere alle singole e specifiche esigenze psicologiche e sociali.

  stabilire una comunicazione aperta ed empatica con il paziente ed i suoi familiari. L’empatia e la compassione (dal latino “cum patior” – soffro con) sono fondamentali nell’assistenza ai pazienti oncologici, in quanto favoriscono lo stabilire una connessione profonda che permette di discutere le diagnosi, le opzioni di trattamento, le aspettative e i sentimenti in modo rispettoso e costruttivo.

 

PROGRAMMA SCIENTIFICO

 

INTRODUZIONE AL CORSO – 8MIN

M.V. Pacchiana

 

L’impatto psicologico della malattia sul paziente oncologico – 54 MIN

M.V. Pacchiana

 

L’impatto psicologico della malattia sulla famiglia – 54 MIN

M.V. Pacchiana

 

La comunicazione al paziente e al famigliare – 51 MIN

M.V. Pacchiana

 

La relazione medico-paziente e L’alleanza terapeutica – 58 MIN

M.V. Pacchiana

 

L’impatto del cancro sul personale curante: la sindrome del burn-out – 1 ORA E 13 MIN

M.V. Pacchiana

 

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO 

 

CONCLUSIONI  – 1 MIN

M.V. Pacchiana

 


Crediti ECM

15

Condividi su:

Dettagli

Inizio:
Aprile 15
Fine:
1 Aprile 2025
Prezzo:
49 Euro
Categoria Evento:

Organizzatore

MOTUS ANIMI
Telefono:
0832521300
Email:
u.viganotti@gmail.com

Luogo

PIATTAFORMA FAD MOTUS ANIMI
www.motusanimifad.com
Lecce, LE Italia
+ Google Maps
Condividi su:

Registrati Subito

Iscriviti alla Newsletter

Prossimi Eventi ECM

172
13Dic
25Ott

UPDATE ON HEART DISEASES 2024

2:00 pm - 2:00 pmSALA CONSILIARE – MUNICIPIO RESIDENZIALE – FRANCAVILLA

Dicono di NOI

Gianluca Bruno
Gianluca Bruno
03:44 15 Jan 21
Grande professionalità
Giovanni Simone
Giovanni Simone
17:38 28 Oct 20
Società responsabile che cura con particolare attenzione gli eventi organizzati.Il personale molto cordiale e... disponibile a risolvere al meglio le esigenze della clientela e degli ospiti.leggi di più
Stefania Lanzilao
Stefania Lanzilao
13:04 04 Jan 20
Consigliato +++Esperienza positiva con personale cortese e gentile e docenti molto qualificati e competenti.Molto... soddisfatta.leggi di più
Fede G
Fede G
08:36 25 Jul 19
Sono stata qui per un corso di formazione. Sede molto comoda da raggiungere, nel centro della città, con sale grandi,... spaziose e molto illuminate. Facile trovare parcheggio. Nei paraggi è possibile trovare anche un parcheggio custodito e nonostante si è in centro è possibile parcheggiare anche in zone senza tariffa oraria a soli 250 metri. Le attrezzature in sala sono di ultima generazione. Il personale è gentile, disponibile, competente e soprattutto sempre sorridente. A concludere il tutto in bellezza una macchina del caffè (esclusivamente Quarta) da sorseggiare tra una pausa e l'altra.leggi di più
L L
L L
13:59 24 Jul 19
Finalmente una struttura professionale nel pieno centro di Lecce!Ho avuto il piacere di conoscere Motus Animi e la... loro sede per puro caso.È tutto molto attento al dettaglio, con tecnologie di ultima generazione e staff, che dire.. a dir poco professionale!Ci ritornerei?Assolutissimamente SI!leggi di più
Guarda tutte le recensioni
js_loader
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
×